Diffondere la cultura dei giochi da tavolo.

Gli archeologi scoprono un gioco da tavolo antico risalente a 1700 anni fa

gioco da tavolo antico

Negli scavi di un sito in Norvegia, una squadra di archeologi del Museo dell’Università di Bergen, ha scoperto i resti di un gioco da tavolo antico risalente a 1700 anni fa!


gioco da tavolo anticoIl gioco è stato trovato all’interno di una tomba, assieme ad altri oggetti del corredo funebre, e sono riemersi alla luce in totale 18 pezzi a doppia faccia e un dado, che, invece di avere una forma cubica, ha una forma allungata, che ricorda quella di un bastoncino. Sappiamo che  in antichità i “dadi” non sempre avevano una forma cubica, come quella a cui siamo abituati oggi. Lo dimostra il “Senet” dove erano dei legnetti a forma di mezzo cilindro, oppure, più comuni, di forma tetraedrica, come nel Gioco reale di Ur.

Gioco da tavolo antco

Il gioco risale all’inizio dell’età del ferro e si ritiene che sia stato ispirato dal gioco romano Ludus latrunculorum, mentre è stato ipotizzato che si tratti anche di un predecessore del più famoso Hnefatafl, gioco dell’era vichinga, risalente al 400 d.C. e tutt’ora giocato.

In questo video è possibile vedere la ricostruzione della scoperta.

Purtroppo, come per la maggior parte dei giochi da tavolo antichi, sarà molto improbabile risalire alle regole e le meccaniche che caratterizzavano questo gioco. Non ci resta che sperare in ulteriori studi e ritrovamenti da parte degli archeologi. Sicuramente, questo tipo di ritrovamento, aiuta a capire come il gioco da tavolo sia da sempre eradicato nell’evoluzione e nella cultura del genere umano, tanto da far parte di un corredo funebre.

Se i giochi antichi di incuriosiscono, ti consigliamo di dare un’occhiata alla nostra mostra sul gioco da tavolo antico. Clicca qui!

fonte 

Ritrovato un gioco da tavolo antico negli scavi archeologici di un sito norvegese, un probabile predecessore del Hnefatafl.